fbpx
Connect with us

Hi, what are you looking for?

Dalvin Weekly Update – Le 10 Notizie dal Web che non ti aspetti – #13
Dalvin Weekly Update – Le 10 Notizie dal Web che non ti aspetti – #13

Redazione

Dalvin Weekly Update – Le 10 Notizie dal Web che non ti aspetti – #13

Tredicesima Settimana con Dalvin Weekly Update: oggi scopriremo lo sbarco della Regina Elisabetta su Alexa, nuove forme di vita possibili all’interno delle stelle, Amazon alle prese con le consegne interstellari, il computer da gaming con scalda-pollo integrato di KFC ed altre imperdibili notizie dal web!

Photo by cottonbro from Pexels

1. Una vera Guerriera sconfigge il Covid a 100 anni

Nonna Anna di Cava de’ Tirreni (Salerno), un contatto con paziente positivo al Covid-19 e dopo qualche giorno aveva già qualche linea di febbre – essendo un soggetto a rischio viene sottoposta subito al test con l’aiuto degli operatori della Croce Rossa.

Dopo l’esito positivo del test viene ricoverata e passa 33 giorni in ospedale, i sintomi peggiorano ma lei non molla.

Una vera e propria Guerriera, aveva già superato la guerra e l’influenza spagnola ed ha vinto anche questa battaglia contro il nemico invisibile.

All’età di 100 anni, nonna Anna sconfigge il Covid ed oggi riesce a festeggiare questo strano Natale con i suoi familiari più stretti.

2. La Regina Elisabetta sbarca su Alexa!

Come ogni anno arriva il Christmas Special, uno speciale messaggio d’auguri che la Regina Elisabetta trasmette tradizionalmente tramite i canali tv in Regno Unito.

Il messaggio di quest’anno, ancora più atteso del solito da parte dei cittadini britannici dopo la terribile esperienza del Covid, è il più longevo della storia britannica e viene trasmesso in diretta dal Castello di Windsor, residenza scelta dalla Regina stessa con il marito Filippo per il ritiro forzato, a causa della pandemia in corso.

Secondo la tradizione inglese il giorno della Vigilia di Natale, all’ora del tè, ci si riunisce intorno alla tavola con la famiglia per lo scambio dei regali. Quest’anno la Regina ha imposto delle regole: niente oggetti costosi, nè ricercati, ma regali che siano divertenti, goliardici e rigorosamente low-cost.

Il primo Christmas Special fu trasmesso in radio nel 1932 da Re Giorgio V, la nipote Elisabetta II nel 2020 vuole raggiungere proprio tutti e quest’anno il messaggio sarà trasmesso per la prima volta anche sugli speaker dotati di assistente vocale Alexa di Amazon.

Non è necessario essere residenti in Regno Unito per poterlo ascoltare, per chi fosse interessato basterà richiedere ad Alexa di riprodurre il discorso della Regina del giorno di Natale.

3. Il gaming per veri intenditori

KFConsole, il mini-PC da gaming a forma di basket per il pollo.
Non è uno scherzo, ma un vero e proprio NUC realizzato da Cooler Master e dotato di una camera per riscaldare le alette di pollo durante le sessioni di gioco intensive 🙂

Il computer è basato su una variante custom di MasterCase NC100 con Intel Nuc 9 Extreme a bordo, SSD Seagate NVME da 1TB e GPU Nvidia custom by ASUS.

Il nuovo KFConsole, oltre a permettere di riscaldare il tanto amato pollo fritto, sembra una macchina molto interessante: è già pronto per il Ray Tracing, per la realtà virtuale e promette un gameplay 4K fino a 240fps.

Altro che Xbox Series X e PlayStation 5: è questa la next gen che vogliamo! 🍗

4. Norimaki Synthesizer, lo schermo “degustabile”

Un ricercatore giapponese ha realizzato un dispositivo che permette di riprodurre tutti i sapori. Grazie alla presenza di 5 gel riesce a riprodurre i 5 sapori che la lingua umana riesce a distinguere ovvero il salato, l’acido, l’amaro, il dolce e l’umami.

Aumentando o diminuendo la potenza di questi gel tramite stimoli elettrici è possibile riprodurre qualsiasi sapore.

Questa tecnologia apre tantissime porte, infatti si potrebbero creare dei sapori simulati per dei pasti poco calorici o semplicemente si potrebbe esaltare il sapore di alcuni cibi.

5. Google vuole la nostra pelle

Google non ha smesso di lavorare sui werable ed infatti sta investendo in un incredibile progetto: un tatuaggio che trasforma la vostra pelle in un touchpad!

Lo scopo principale del progetto è quello di rendere più naturale l’interazione con la tecnologia, per questo poter sfiorarsi le dita con dei movimenti istintivi potrebbe essere la soluzione.

Il progetto è soprannominato SkinMarks e sarebbe in grado di adattarsi alle forme irregolari del corpo grazie ad un’implementazione sulla pelle come se fosse un tatuaggio.

6. Apple rifiutò di acquisire Tesla, le conferme ufficiali.

Tra il 2017 e il 2019 Tesla ebbe moltissime difficoltà con il lancio della Tesla Model 3 e fu in questo frangente di tempo che Elon Musk contattò Tim Cook, il CEO di Apple, per una proposta di vendita di Tesla.

Tim Cook però non accettò nemmeno di incontrare Musk per un incontro preliminare. Elon Musk aveva in mente di vendere Tesla per ben 50 miliardi di euro, una cifra enorme ma gestibile da Apple.

Ci furono molte indiscrezioni su questa fantomatica vendita di Tesla a Apple ma solo ora arrivano le conferme ufficiali di questa proposta. Tesla è riuscita a superare la crisi infatti oggi si trova in una situazione economica ben differente rispetto agli scorsi anni.

Ma se Elon Musk fosse riuscito a vendere la sua azienda ad Apple come sarebbe Tesla oggi?

7. Amazon inarrestabile: Partono le consegne nello Spazio!

Questa settimana, la società di Jeff Bezos Blue Origin si è aggiudicata un contratto NASA Launch Services (NLS) II. La navetta New Glenn di Blue Origin può e sarà utilizzata per una serie di missioni, inclusi lanci per satelliti planetari, osservazione della Terra, esplorazione e scopi scientifici.

“Siamo orgogliosi di essere nel catalogo dei servizi di lancio della NASA e non vediamo l’ora di fornire lanci affidabili per le future missioni NASA a bordo di New Glenn per gli anni a venire”

Jarrett Jones, vicepresidente senior, New Glenn, Blue Origin

NLS II è una sorta di Amazon Prime per le consegne spaziali: un contratto di consegna a tempo indeterminato e quantità indefinita che consente alla NASA di effettuare ordini fino a giugno 2025 e consente lanci fino alla fine del 2027.

8. I piani della Cina per la conquista della Luna

Erano 3 gli obiettivi per la Cina da portare a termine entro il 2020: orbita, atterraggio e ritorno, tutti e tre raggiunti con successo e così il vice capo del CNSA, Wu Yanhua, pensa già al futuro e propone i nuovi obiettivi da raggiungere entro i prossimi 10 anni:

1- Rilevamento: studiare al meglio la geologia dei corpi celesti vicini e le radiazioni presenti nello spazio;

2 – Costruzione: studiare soluzioni per l’approviggionamento d’acqua e fornitura di elettricità in modo da poter costruire le infrastrutture necessarie alla presenza umana a lungo termine;

3 – Impiego: il più complesso, serve a poter sfruttare le risorse extraterrestri al fine di poter consentire lo sviluppo umano sulla superficie lunare.

La prossima missione, chiamata Chang’e 6, permetterà alla Cina di prelevare ulteriori campioni di materiale lunare (il primo “prelievo” è stato già completato con successo, circa 3Kg di terreno lunare) tramite l’impiego di 4 mezzi che sonderanno il polo sud della Luna: orbiter, lander, bracci robotici per l’estrazione ed infine un veicolo per il ritorno.

9. L’Europa si fa giustizia nella competizione con i colossi del Web

Nuove regole sul digitale che puntano a regolamentare il mercato dei dati personali, in mano ai colossi americani e cinesi ormai da troppo tempo. Un pacchetto di regolamentazioni che puntano a contrastare Google, Apple, Amazon, Facebook o Microsoft, imponendo delle sanzioni proporzionate alla mole di dati ed alla “voglia di condivisione” di tali dati con i concorrenti.

La Commissione Europea col progetto Gaia-X, il primo cloud su scala europea, vuole tutelare la crescita economica e la sovranità dei dati sul territorio del vecchio continente e recuperare il ritardo rispetto agli USA e la Cina nel mondo digitale, promuovendo un sistema tecnologico europeo che contrasti l’impossibilità dei paesi europei di gestire i propri interessi in modo autonomo.

Il progetto punta alla “Tecnologia per il bene”, in contrasto al concetto di “Tecnologia per il denaro” degli USA e “Tecnologia per il controllo sociale” della controparte cinese.

10. Bizzarre forme di vita potrebbero sopravvivere all’interno delle stelle?

La ricerca di vita al di fuori del nostro pianeta generalmente si concentra intorno a pianeti che abbiano delle caratteristiche simili a quelle della nostra Terra, ma un team di fisici della City University di New York propone un’idea alternativa: una bizzarra forma di vita potrebbe teoricamente sopravvivere al centro di una stella!

Questo non vuol dire che ci siano civiltà aliene segrete che si nascondono all’interno delle stelle, ma piuttosto che ipotetiche forme di vita potrebbero teoricamente essere in grado di sopravvivere e riprodursi prima di essere distrutte dal loro ambiente infernale, riferisce ScienceAlert.

Gli scienziati suggeriscono che questi alieni stellari potrebbero essere basati su stringhe cosmiche unidimensionali e monopoli – particelle con un solo polo magnetico – che formano rapidamente strutture sempre più complesse e che si riproducono, in alternativa al nostro DNA. Come le mutazioni genetiche, ogni generazione svilupperebbe nuovi tratti, forse fino al punto di sviluppare l’intelligenza.

Gli scienziati hanno persino indicato stelle specifiche, come l’irregolare EPIC 249706694, che potrebbe ospitare una tale vita, questi organismi teorici sopravviverebbero assorbendo parte dell’energia della loro stella, quindi qualsiasi stella che si attenua più velocemente di quanto previsto dai modelli potrebbe, in teoria, servire da ospite.

“È un pensiero affascinante che l’universo possa essere pieno di vita intelligente che è così diversa dalla nostra che non siamo riusciti a riconoscerne l’esistenza”

Eugene Chudnovsky – Co-autore dello studio
Alla prossima settimana!

Scopri Dalvin Market

Il nostro team è sempre al lavoro per scovare i migliori prodotti (marche e prezzo), filtrare le vere opportunità di mercato, consigliarti i prodotti dei migliori brand e gli articoli del momento, ogni giorno.

Iscriviti subito al canale Telegram Dalvin Market e non perdere il prossimo affare!

 

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti anche:

Sticky Post

Cos’è Amazon Warehouse? Ti stai chiedendo come sia possibile che nella playlist quotidiana di Dalvin Market si trovino articoli con sconti fino al 90%?...

Deals

Amazon si sta impegnando sempre di più per rendere gli acquisti nel proprio marketplace più semplici e comodi per gli acquirenti, introducendo finalmente la...

Tech Life

In questo approfondimento parleremo di Telegram: Servizio di messaggistica istantanea con oltre 400 milioni di iscritti (ad oggi) e che registra un incremento di...

Deals

Immagina: un’auto a noleggio con la semplicità di un acquisto su Amazon! Vorresti un auto a noleggio che ti garantisca: Burocrazia quasi nulla Costi...

Copyright © 2020 powered by Dalvin. Dalvin.it: approfondimenti, guide e consigli su come risparmiare sul web. Ottimizza le tue spese, risparmia con noi! In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Tutti i marchi, registrati e non, e altri segni distintivi presenti nel sito appartengono ai legittimi proprietari e non sono concessi in licenza né in alcun modo fatti oggetto di disposizione, salvo espressamente indicato.

Scroll Up