fbpx
Connect with us

Hi, what are you looking for?

Tech Life

Retrogaming: Console Classic Mini, Archivi di Storia Videoludica

L’era in cui quando acquistavi un videogioco vi trovavi insieme un libricino con storia e controlli, poster, pubblicità di nuovi titoli, adesivi e quant’altro sembra terminata, o perlomeno quella magica sensazione sembra esser stata relegata esclusivamente alle costose Collector’s Edition. Il retrogaming sembra essere quindi l’unica soluzione per tornare a provare quel tipo di brivido.

Un emulazione possible.

Eppure in tempi in cui con uno schiocco di dita è possibile emulare quasi ogni singola console, per lo più di ultima generazione, quello del retrogaming sembra essere un mercato incredibile e pieno di sorprese.

Tempo fa il fenomeno era relegato solo a piccoli casi piuttosto inconcludenti, di tanto in tanto sbucava fuori un joypad o un joystick da collegare alla tv e giocare senza troppi fronzoli ad un numero limitato di giochi.

Ricordavano un po’ le magiche cinesate (che hanno salvato la vita e i ricordi a molti) a forma di PlayStation o altre console, con quelle scatole che mostravano giochi che poi in realtà non erano altro che bootleg (letterali copia-incolla di giochi famosi, a volte col titolo modificato) a volte ripetuti più e più volte nell’elenco per far numero. Per magia ci si ritrovava poi con una PLAYSTATION 7 che in realtà aveva dentro la scheda madre di un Nintendo 8-bit.

Mano che tiene un Clone di Game Boy - Photo by Caleb Oquendo from Pexels
Photo by Caleb Oquendo from Pexels

Le Console Classic Mini

Oggi finalmente nel mondo del retrogaming sono arrivate le Console Classic Mini, piccole riproduzioni quanto più fedeli delle console del passato, dotate di uno o più joypad e contenenti già al loro interno un parco titoli notevole e dal costo accessibile, pronte per farci sognare nuovamente di fronte lo schermo della tv.

Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System / Photo by Tomasz Filipek from Pexels
Nintendo Classic Mini: Nintendo Entertainment System / Photo by Tomasz Filipek from Pexels

Lo strapotere Nintendo.

Tutto cominciò quando la Nintendo tirò fuori quel piccolo gioiello, investimento sicuro, di nome Nintendo Classic Mini. Tutta la nostalgia e tutti i nostalgici del retrogaming vennero risvegliati presso questo autentico piccolo graal, disposti a spendere qualsiasi cifra pur di accaparrarsene uno. Fu un vero autentico momento di bagarinaggio virtuale, la rivendita di console preacquistate o prenotate raggiunse cifre astronomiche, era da subito tutto esaurito.

Fu un vero autentico momento di bagarinaggio virtuale, la rivendita di console preacquistate o prenotate raggiunse cifre astronomiche, era da subito tutto esaurito. - Photo by Burak K from Pexels
Photo by Burak K from Pexels

Fino a qualche tempo fa persino accaparrarsi un joypad extra (la console era venduta con un solo pad) richiedeva esborsi esosi (in origine il pad nes era venduto a soli €10).

La Nintendo corse ai ripari con una seconda edizione, oggi puoi acquistare nuovamente il Nintendo Classic Mini su Amazon e rivivere quei dolci ricordi o recuperare e finalmente terminare il videogame rimasto incompiuto da più di vent’anni.

Nintendo NES - Photo by Tomasz Filipek from Pexels
Photo by Tomasz Filipek from Pexels

Il Super Nintendo Classic Mini.

Non fu l’unico evento, l’anno dopo la Nintendo ci diede dentro nuovamente con il Super Nintendo Classic Mini, questa volta i joypad erano due e la lista di giochi conteneva due perle.

La prima, EarthBound, gioco rarissimo in Europa, rilasciata poi in edizione Virtual Console per WiiU pubblicizzata con orgoglio dal grande genio di cuore, ex presidente di Nintendo e buonanima Satoru Iwata che lavorò al gioco.

Uno splendido RPG fuori di testa, accattivante tecnicamente ed esteticamente. La cartuccia originale ad oggi si trova soltanto sborsando cifre astronomiche.

L’altra chicca è un titolo Nintendo mai rilasciato: Star Fox 2, giocone sparatutto 3D, seguito del primo Star Fox, che include elementi strategici e nuove navicelle spaziali.

Ragazzo che gioca a Super Mario Bros. - Photo by Anurag Sharma from Pexels
Photo by Anurag Sharma from Pexels

Gli avversari di Nintendo

Potevano le altre case restare impassibili di fronte a cotanta passione nostalgica?

Con la sua Sony Playstation Classic anche Sony prova a immettersi nel mondo del retrogaming, tirando fuori una console dolce ma, a detta di alcuni appassionati, carente di alcuni titoli chiave.

Si sa, non è sempre semplice gestire le licenze di giochi differenti, soprattutto parlando della prima PlayStation, console dove i titoli esclusivi non erano strategia chiave di Sony. Inoltre il GamePad è la prima edizione, dunque senza analogici e DualShock, ma ci sta.

Chissà se Sony rilascerà una nuova edizione della Classic Mini contenente un parco titoli aggiornato e finalmente i GamePad DualShock.

Quel che è certo è che queste piccole console per molti rappresentano non solo un tuffo nei ricordi, ma un vero e proprio investimento. Scatole chiuse con dentro centinaia (migliaia?) di ore di gioco, piccoli archivi portatili, agilissimi da portare con sé e collegabili agilmente ad uno schermo rappresentano tanto un archivio di storia da custodire quanto piccole tirature limitate. Difatti ad eccezione del primo Classic Mini, andato a ruba (un amico dall’America mi scrive che attualmente il Nintendo Classic Mini non è reperibile a meno di $140), non sembra siano previste riedizioni.

Nintendo 64 Classic Mini?

E il Nintendo 64? Si è vociferato così tanto di un Nintendo 64 Classic Mini, ma ad oggi rimane soltanto un piccolo pensiero incompiuto. L’anno scorso trapelò fuori una lista di giochi del Nintendo64 che sarebbero stati rilasciati presto con quest’ipotetica mini console, ma a quanto pare si trattava di un elenco di giochi Virtual Console per WiiU, niente di più. Effettivamente la Nintendo ci stava abituando ad un rilascio annuale, una classic console retrogaming ogni Settembre.

Conoscendo da tempo la maniera in cui Nintendo cura nei minimi dettagli ogni elemento, penso che i limiti di un Nintendo 64 Classic Mini siano costuiti per lo più dall’hardware. Ricreare una console mini che rispetti le caratteristiche del Nintendo 64 ed il suo joypad ingombrante rappresentano sicuramente rincari economici non da poco, ma chissà cosa ci darà il futuro a riguardo.

Gli altri Grandi Classici.

Sega non è stata da meno, col suo Sega Genesis Mini (Sega Mega Drive in Italia) ha seguito di pari passo la scia cominciata dalla Nintendo, facendolo per bene e sfoggiando ben 40 giochi in un piccolo gioiellino, anch’esso reperibile su Amazon.

Abbiamo parlato tanto di console retrogaming, ma i computer pionieri non sono stati dimenticati nel tempo: partendo dal The C64 Mini, piccola riproduzione del immaginifico nonnetto Commodore, al The C64 di quest’anno (per gli amici “The C64 Maxi”).

Vera e propria riproduzione dal formato quasi originale con tanto di tastiera meccanica funzionante. Quest’ultimo non consente solo di giocare al parco titoli fornito in dotazione, ma lascia la possibilità di sbizzarrirsi col BASIC, ridonando ai bambinoni dell’epoca la possibilità di creare con il pioniere dei Personal Computer. Non è da sottovalutare la possibilità di poter inserire i propri giochi tramite chiavetta USB in entrambi i modelli.

È possibile aggiungere giochi extra sulle console mini?

A dirla tutta non è previsto, Nintendo, Sony e Sega non hanno lasciato “direttamente” modo agli utenti di aggiungere nuovi giochi, ma a quanto pare, se volete rigiocare ai videogame del vostro passato che non sono stati inseriti nell’elenco di giochi forniti, è possibile farlo e senza neanche troppe complicazioni.

Addirittura, tramite queste procedure, su Nintendo Classic Mini e Super Nintendo Classic Mini è possibile giocare a titoli di altre console, niente male.

Insert Coin Schermata - Photo by Dark Indigo from Pexels
Photo by Dark Indigo from Pexels

Pare che questo “exploit” sia stato proprio previsto da uno degli sviluppatori di Nintendo, che tra i file di sistema hanno lasciato un tenero file di testo in giapponese.
Lo sviluppatore si firma come Hanafuda Captain, la Nintendo cominciò proprio producendo carte da gioco Hanafuda, l’equivalente delle nostre carte da scopa.

La traduzione del messaggio lasciato è la seguente:

“Quì è il capitano Hanafuda che parla. Lancio dell’emulazione in 3…2…1. Molto impegno, fatica e incalcolabili ore sono state spese per questo gioiello. Perciò, per favore mantieni questo posto pulito e non rompere nulla!”
Cari saluti, il capitano Hanafuda.

DALVIN MARKET

Dalvin Market: Studiato per farti risparmiare.

Il nostro team è sempre al lavoro per scovare i migliori prodotti (marche e prezzo), filtrare le vere opportunità di mercato, consigliarti i prodotti dei migliori brand e gli articoli del momento, attraverso l’utilizzo di programmi specifici, ogni giorno.

Dai un’occhiata al nostro approfondimento su Amazon Warehouse!

La nostra selezione non avviene unicamente nei Warehouse o su Amazon ma ci affidiamo a diverse piattaforme.

ISCRIVITI SUBITO AL CANALE!

Segui la Playlist Dalvin Market su Telegram! - Photo by Moose Photos from Pexels
Photo by Moose Photos from Pexels

Segui la nostra playlist e inizia risparmiare su Telegram!

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe Interessarti anche:

Sticky Post

Cos’è Amazon Warehouse? Ti stai chiedendo come sia possibile che nella playlist quotidiana di Dalvin Market si trovino articoli con sconti fino al 90%?...

Deals

Amazon si sta impegnando sempre di più per rendere gli acquisti nel proprio marketplace più semplici e comodi per gli acquirenti, introducendo finalmente la...

Tech Life

In questo approfondimento parleremo di Telegram: Servizio di messaggistica istantanea con oltre 400 milioni di iscritti (ad oggi) e che registra un incremento di...

Deals

Immagina: un’auto a noleggio con la semplicità di un acquisto su Amazon! Vorresti un auto a noleggio che ti garantisca: Burocrazia quasi nulla Costi...

Copyright © 2020 powered by Dalvin. Dalvin.it: approfondimenti, guide e consigli su come risparmiare sul web. Ottimizza le tue spese, risparmia con noi! In qualità di Affiliato Amazon, ricevo un guadagno per ciascun acquisto idoneo. Tutti i marchi, registrati e non, e altri segni distintivi presenti nel sito appartengono ai legittimi proprietari e non sono concessi in licenza né in alcun modo fatti oggetto di disposizione, salvo espressamente indicato.

Scroll Up